..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Ambiente index >>> FOTOGALLERY
Degrado ambientale sulla SV Sant'Agostino
Gli ambientalisti
chiamano i Carabinieri del N.O.E

ALGHERO - L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (9 agosto 2016) una specifica richiesta di bonifica ambientale relativa ai tanti cumuli di rifiuti presenti lungo la strada vicinale di S. Agostino
Segnalazioni al Comune di Alghero, ai Carabinieri del N.O.E., al Corpo forestale e di vigilanza ambientale, nonché alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari






Onduline in Eternit (AMIANTO)


Alghero, 10 agosto 2016

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (9 agosto 2016) una specifica richiesta di bonifica ambientale relativa ai tanti cumuli di rifiuti presenti lungo la strada vicinale di S. Agostino, ad Alghero (SS).

Segnalazioni pervenute da residenti e un ampio resoconto giornalistico effettuato dal nostro periodico Alghero Cronache rendono evidente una situazione di degrado ambientale e di pericolo per la salute pubblica. Materiale edile, elettrodomestici, lastre di eternit, imballaggi, detriti da edilizia fanno da contesto poco panoramico alla viabilità rurale.

Coinvolti il Comune di Alghero, i Carabinieri del N.O.E., il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, nonché la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari per opportuna conoscenza.

L'associazione ecologista ricorda che, in ogni caso, l’abbandono e il deposito incontrollato di rifiuti sul suolo, nel suolo, nelle acque superficiali e sotterranee sono vietati (art. 192 del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i.): il sindaco competente dispone con ordinanza a carico del trasgressore in solido con il proprietario e con il titolare di diritti reali o personali sull’area la rimozione dei rifiuti ed il ripristino ambientale. Trascorso infruttuosamente il termine assegnato, provvede d’ufficio l’amministrazione comunale in danno degli obbligati.

Particolare gravità riveste l’abbandono di lastre in eternit: il GrIG ricorda che sono costituite da un impasto di cemento e amianto e possono rilasciare fibre di amianto se abrase, perforate, spazzolate o se deteriorate, con gravi conseguenze per la salute delle persone che ne vengono a contatto (è, infatti, dimostrato che anche bassissime esposizioni a polveri di amianto possono indurre un preciso tumore polmonare, il c.d. mesotelioma pleurico). Per tali motivi, il nostro ordinamento prevede specifiche modalità per lo smaltimento delle lastre realizzate con fibre di amianto (legge n. 257/1992 e s.m.i.).

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, in una nota stampa, auspica un rapido intervento di bonifica ambientale e un incremento della vigilanza, anche sociale, per prevenire tali situazioni di degrado ambientale ed igienico-sanitario.

Materassi
Tapparelle
Cucine

 
« »
1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici - Privacy