..it
.it
Settimanale fondato nel 1972
Direttore Responsabile
Antonio Pirisi
 
HOME
News
Ambiente
Cultura
Lavoro
Oltremare
Politica
Salute
Spettacoli
Sport
Taccuino
 

>>> Cultura - Libri index >>> FOTOGALLERY
Il nuovo libro di Neria De Giovanni su Tacita Muta e le Lingue “tagliate”

ALGHERO - Neria De Giovanni racconta questo mito collegandolo con l’archetipo della Grande Madre mediterranea mettendo in evidenza come la parola tagliata preservi comunque segreti da svelare pur nell’orrore della reiterata violenza sulle donne







"Tacita Muta" - Copertina


Alghero, 20 febbraio 2018

Il 21 febbraio l’UNESCO celebra la Giornata Mondiale della Lingua Madre dedicata alle lingue minoritarie nel Mondo, quelle che per consuetudine si suole definire le “lingue tagliate” nel corso dei secoli dalle culture dominanti.
La data intende ricordare il 21 febbraio del 1952 quando studenti bengalesi dell’università di Dacca furono uccisi dalle forze militari del Pakistan, che allora comprendeva anche il Bangladesh, perché protestavano per il mancato riconoscimento del bengalese come lingua ufficiale.

Con singolare coincidenza proprio nello stesso giorno nell’Antica Roma si celebrava la festa di Tacita Muta, la ninfa canterina a cui Giove tagliò la lingua per aver svelato a Giunone i suoi tradimenti.
Così da Lala, il suo vero nome, la ninfa che parla, divenne appunto Tacita Muta e condotta da Mercurio nel regno del silenzio eterno, nel regno dei morti. Ma lungo la strada la ninfa fu violentata dal dio e da quello stupro nacquero i Lari, posti a tutela della famiglia…

Con “Tacita Muta, la dea del silenzio” ( Nemapress, Roma-Alghero, euro 10,00) Neria De Giovanni racconta questo mito collegandolo con l’archetipo della Grande Madre mediterranea mettendo in evidenza come la parola tagliata preservi comunque segreti da svelare pur nell’orrore della reiterata violenza sulle donne.
Nel libro Neria De Giovanni ripercorre con la consueta partecipazione emotiva il mito di questa dea che da vittima della violenza brutale si trasformò nel simbolo della libertà di parola.

L’agile volumetto esce come numero due della Collana “Sentieri”, la nuova Collana inaugurata dalla Nemapress durante la Fiera del libro di Roma Piùlibri PiùLiberi con il volume di Antonio Casu “La Memoria e il sacro - Appunti di viaggio nella letteratura del primo Novecento”.

Neria De Giovanni presenterà il suo “Tacita Muta, la dea del silenzio”, in anteprima ad Alghero proprio il 21 febbraio su iniziativa della Biblioteca San Michele, a Lu Quarter, ore 17,30 con la collaborazione della Commissione per le Pari Opportunità dell’Assemblea Comunale, della FIDAPA sezione di Alghero e della Rete delle donne di Alghero.

Neria De Giovanni

ARCHIVIO
« »
1966
1970
1971
1972
 
 

Editoriale Algherese Periodici